REGIONALI

  • La PM Volley Potenza vince in trasferta contro la Pallavolo 80 Brindisi
    on 18 febbraio 2018 at 09:21

    Ottima prestazione per la PM Volley Potenza che torna da Brindisi con il bottino pieno raccogliendo l'intera posta in gioco. Davvero una bella prova delle giovanissime ragazze allenate da Pamela Petrone e Marco Orlando che trovano la terza vittoria stagionale e con i tre punti raccolti questa sera raggiungono la doppia cifra in classifica a quota 10 punti. Nel primo set le due squadre prendono le misure e infatti si vede dal risultato che il parziale è stato tirato, si chiude 22-25, 0-1 per le ragazze di coach Petrone. Nel secondo set la Pallavolo 80 è determinata a rientrare in gioco ma allo stesso tempo la PM vuole raddoppiare e mettere una pietra sulla gara, il set è tirato e lungo, si va ai vantaggi e a spuntarla sono Alessia Mitidieri e compagne che si portano sullo 0-2 chiudendo il parziale con un 28-30 di prepotenza. Nel terzo set le padrone di casa allentano la morsa davanti alla buona prova delle potentine che ci mettono poco a chiudere la gara sul 14-25 con lo 0-3 finale. Nel prossimo turno di campionato, diciassettesima giornata, la PM Volley Potenza torna tra le mura amiche della Palestra Caizzo per ospitare sabato 24 febbraio (prima battuta alle ore 18:00) la temibile Sportilia Volley Bisceglie. […]

  • Basket, sconfitta per la Pallacanestro Senise. Finita la prima fase
    on 18 febbraio 2018 at 09:14

    Finita sabato scorso (10 febbraio) la prima fase del campionato, quella con girone di andata e girone di ritorno, nei quali si sono scontrate le sei partecipanti al campionato di PROMOZIONE Lucano. La Pallacanestro Senise ha perso l'imbattibilità, con la vittoria per 82 a 81 della Ciumnera, ma non il primato in classifica. Primato che permette di incontrare la Ciumnera in casa (sempre in casa  la terza, il CUS Potenza, e la quarta, il Nuovo Basket Potenza,  mentre le trasferte saranno due, con la quinta, la Vito Lepore Potenza e la sesta, Normanna Melfi). Parliamo della partita. Nei primi 3 quarti (specialmente i primi due), una partita a senso unico, ottima Ciumnera, inesistente Senise. Si è arrivato ad uno svantaggio massimo di 23 punti, un gioco monocorde e un Ambrosecchia con le polveri bagnate, tanto da segnare solo 5 punti. L'ultimo quarto parte da un meno 21 che dava poche speranze, e un secondo posto certo. Avviene quello che non ti aspetti, si comincia a giocare un basket dominante, sia in difesa ma principalmente in attacco (le percentuali fino al terzo erano state bassissime), ed Ambrosecchia ha iniziato a segnare con la sua regolarità, 12 punti nel quarto. Quarto vinto 35 a 15, e merito alla lucidità di un giocatore del Ciumnera che conosciamo bene, Antonello Marchese, se non siamo riusciti a portare il risultato pieno. In tanti in doppia cifra, nel Ciumnera un immenso Stefano Marino con 29 punti, Montemurrro 14, Santamaria , Marchese 11, nella Pallacanestro Senise un ottimo Durante con 23, Ambrosecchia 17, Paradiso 16, Housi 12. Ora seguirà la fase ad orologio, dal 24 febbraio. Il calendario definitivo ancora non è stato fatto, ma sembra che la prima partita sarà casalinga contro il Nuovo Basket Potenza, Ciumnera Potenza – Pallacanestro Senise 82-81   Ciumnera Potenza 82 Lo Sardo 8, Stenta 6, Marino 29, Marchese 11, Santamaria 12, Guma 2, Di Virgilio 0, Montemurro 14, De Marca 0, Araneo 0, Gallo 0. Coach Montemurro.   Pallacanestro Senise 81 Vignola 3, Sassano 8, Ambrosecchia 17, D'Aranno 2, Durante 23, Corizzo, Rossi, Paradiso 16, Housni 12. Coach Daraio.   Parziali: 26-21, 23-12 (49-33) 18-13 (67-46) 15-35 (82-81) Arbitri: Racanelli e Settembre.   Giuseppe Vignola […]

  • Castelluccio Inferiore, il sindaco chiama la San Benedetto Spa per parlare di occupazione e ambiente
    on 17 febbraio 2018 at 21:36

    Paolo Francesco Campanella, sindaco di Castelluccio Inferiore, ha convocato presso il Comune, i responsabili dello stabilimento “Fonti del Pollino” S. Benedetto S.p.A. L’incontro è previsto per mercoledì 21 febbraio prossimo alle ore 10.00 presso la casa comunale. Lo stabilimento, gestito dalla S. Benedetto S.p.A., si trova nel territorio di Viggianello da oltre 5 anni. Il primo cittadino castelluccese vuol vederci chiaro su questo tipo di insediamento sia dal punto di vista occupazionale che per i tanti risvolti ambientali. “L’iniziativa nasce- sottolinea subito Paolo Francesco Campanella, primo cittadino di Castelluccio Inferiore, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione – dal fatto che lo stabilimento è insediato da molti anni e non si vedono ricadute occupazionali sul territorio ad esclusione di poche unità lavorative. Ma cosa importante che con la presenza di questo stabilimento il territorio potrebbero avere anche opportunità indirette, visto la notevole mole di trasporto. Si potrebbero offrire qualche possibilità ai giovani di fare qualcosa in proprio”. In passato i contatti con i dirigenti dello stabilimento pare non abbiamo avuto una linea privilegiata. “In passato – continua il Sindaco Campanella- i contatti non sono stati mai possibili per questo ho preferito prendere carta e penna è rendere ufficiale la richiesta di un incontro per capire la reale situazione” Insomma un incontro importante per fare chiarezza sulle linee di produzione attuali e i programmi futuri per i quali si prevedono possibili incrementi occupazionali permanenti e/o stagionali. “Visto che in questo momento si sta parlando di terza e quarta linea di produzione – precisa il Sindaco Campanella- voglio capire effettivamente che tipo di ricaduta occupazione c’è. Poi, non solo, siccome nei periodi di maggiore produzione loro hanno un traffico di mezzi importante, questo crea problemi di inquinamento e soprattutto di sicurezza con il continuo passaggio di mezzi sulle nostre strade” Quindi occupazione ma anche tutela dell’ambiente. “Proprio cosi – chiarisce Campanella - con la centrale del mercure si è gridato al lupo al lupo, con questo stabilimento non si dice nulla. Anche questo insediamento presumibilmente crea una incompatibilità con l’ambiente. Si provi a immaginare il passaggio di oltre 250 mezzi pesanti al giorno che transitano tutte nel territorio di Castelluccio Inferiore. Questo crea molto inquinamento. Allora quando si parlava dei fumi che l’Enel immetteva nell’ambiente si è subito trovata la soluzione con un’operazione di contenimento e di controllo, mentre della S. Benedetto non sappiamo niente” All'incontro è prevista inoltre la partecipazione dei Sindaci dei Comuni della Valle del Mercure, dei segretari generali regionali delle sigle Sindacali, oltre che dei rappresentanti della Regione Basilicata e del Parco Nazionale del Pollino. Oreste Roberto Lanza oreste.lanza@basilicatanotizie.net […]

  • Anche la Città di Tito nella proposta lucana di applicazione della Zona Economica Speciale
    on 17 febbraio 2018 at 16:37

    Circa 100 ettari dell'area industriale di Tito andranno a costituire una Zona Economica Speciale, nella quale le imprese già presenti e quelle che si insedieranno potranno godere di importanti benefici fiscali e di semplificazioni amministrative per nuovi investimenti collegati funzionalmente al Porto di Taranto. È quanto previsto nel Piano strategico che la Regione Basilicata, insieme alla Regione Puglia, presenterà al Ministero dello Sviluppo economico per la definitiva approvazione e decretazione istitutiva, attesa entro la fine del mese di febbraio. Il pacchetto di agevolazioni localizzative prevedono la defiscalizzazione e la detassazione, lo snellimento burocratico, i finanziamenti per la formazione e per l’occupazione con risorse regionali a valere su Fsc e Fesr. “Da tempo abbiamo chiesto alla Regione Basilicata di riconoscere il valore strategico della nostra zona industriale nel sistema economico produttivo regionale – dichiara il sindaco di Tito, Graziano Scavone – attraverso l'individuazione di misure e strumenti straordinari finalizzati al rilancio produttivo e occupazionale di un'area che subisce minore capacità attrattiva a causa dei vincoli di bonifica ambientale. Ci riteniamo quindi soddisfatti dell'attenzione ritrovata da parte della Giunta regionale che, per il tramite dell'assessore alle Attività produttive Roberto Cifarelli, ha voluto modificare la proposta deliberata nello scorso agosto e allargare le zone economiche speciali della provincia di Potenza, originariamente previste nelle sole aree industriali di Ferrandina e Galdo di Lauria, a quelle di Tito e di Melfi. La proposta della Regione Basilicata di istituire la Zona economica speciale a Tito su quella porzione di territorio a destinazione industriale esclusa dal Sito di interesse nazionale – continua Scavone – rappresenta il primo tassello di una strategia più ampia che deve puntare a facilitare i processi di riconversione in corso e a rilanciare l'intero polo produttivo, che comprende le vicine aree artigianali e di servizi territoriali alle quali avremmo preferito che venissero estesi i vantaggi localizzativi. Lo si può fare attraverso agevolazioni per i nuovi investimenti e, soprattutto, per chi in questa area ha già investito, iniziando magari con la riduzione dei costi energetici delle imprese attraverso la istituzione di una Zona franca energetica. A ciò si aggiunga la necessità di avanzare con i progetti di bonifica, di dotare di maggiori e migliori infrastrutture viarie l’area,  risolvendo anzitutto i problemi legati all'approvvigionamento idrico, di potenziare la rete fognaria, di recuperare in chiave produttiva i tanti stabilimenti abbandonati o comunque immediatamente disponibili”. “L'auspicio è che la sinergia avviata con l'assessore regionale alle Attività produttive Roberto Cifarelli – conclude il sindaco di Tito – consenta dunque di definire rapidamente un piano strategico che integri diverse azioni e misure in una logica coordinata, rimuovendo le inerzie ed esaltando le potenzialità di un polo produttivo che ambisce sempre più a esercitare un ruolo proattivo nelle dinamiche economiche del capoluogo e dell'intera regione”. […]



PUNTO RADIO

Senti la differenza

Traccia Corrente
TITLE
ARTIST

Background